L'utilizzo in cucina

Sei qui: Home | Gusta | Prodotti tipici | Nocciole | L'utilizzo in cucina
  • Aggiungi a Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • OKNotizie
  • Segnala su Badzu
  • Google Bookmarks
Le nocciole hanno fornito sicuramente alle popolazioni delle zone collinari e montane di tutto il nostro Appennino un presidio nutritivo importante e certo se ne conoscevano le ricche caratteristiche alimentari. Del resto sembra che il loro consumo costituisse una fonte di calorie privilegiata anche per le popolazioni di cacciatori – raccoglitori che percorrevano l’Europa tra 8 e 9 mila anni fa. Più nutrienti delle castagne, dotate di grassi più digeribili di qualunque altro seme oleoso, compresa la noce, hanno trovato tradizionale impiego anche nel consumo da tavola ed in quello culinario in particolare.

Ancora oggi le nocciole ben tostate, nella cucina casalinga, vengono utilizzate nei dolci per surrogare o accentuare il gusto di cacao o di caffè, ma il loro aroma piacevole ed intenso conferisce un gusto particolare anche alle carni arrosto.
Il mortaio di marmo è lo strumento indispensabile per ottenere la pasta di nocciole indicata in molte ricette; in genere si ottiene pestando insieme zucchero e nocciole tostate in parti uguali fino ad ottenere una farina finissima e tendente ad aggrumarsi, che si lega infine con un po’ di latte per ottenere una crema molto densa ed aromatica.

Attenzione! Sito in dismissione!

Questo sito presto non sarà più disponibile e verrà sostituito da www.visitlmr.it.
Pertanto i dati non verranno più aggiornati. Per informazioni su eventi e orari di apertura, vi preghiamo di contattare i nostri uffici:
info@visitlmr.it - +39.0173.35833